Skip to content

SIMEST – Certificazioni e Consulenze 2023

a-pagamento

Obiettivi del corso

I finanziamenti agevolati SIMEST si rinnovano a sostegno degli investimenti in sostenibilità e digitalizzazione per una maggiore competitività delle imprese e delle filiere produttive sui mercati esteri. Aggiornata e ampliata la gamma degli strumenti:

  • finanziamenti per l’apertura di sedi all’estero;
  • sviluppo dell’e-commerce;
  • partecipazione a fiere internazionali
  • inserimento di un Temporary Manager;
  • Transizione Digitale e/o Ecologica e Certificazioni e consulenze.

Per le PMI innovative, giovanili, femminili o con sede operativa al sud e per le imprese con requisiti di sostenibilità, è possibile accedere ad una quota di cofinanziamento a fondo perduto fino a 10%. Previste infine condizioni vantaggiose per le imprese colpite dai rincari energetici o dalla recente alluvione e per le imprese e filiere con interessi diretti nei Balcani Occidentali.

Dalle ore 09:00 del 27 luglio 2023 sarà possibile accedere al Portale per la compilazione e presentazione delle richieste di finanziamento.

Per informazioni 049 738 7356

Dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 18.00

    Compila il modulo seguente se sei interessato a questo servizio o se vuoi ricevere maggiori informazioni, ti contatteremo appena possibile.

    Nome *

    Cognome *

    Anno di nascita

    Città

    Telefono

    Email *

    * Campi obbligatori


    Requisiti

    Il bando è dedicato a tutte le imprese, e in particolare alle Micro, Piccole e Medie Imprese, iscritte nel registro delle imprese e in stato di attività, che:

    • abbiano una sede legale e sede operativa in Italia
    • abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi

    Sono escluse:

    • attività agricole, i mattatoi, le attività del settore bancario e assicurativo e le attività escluse dal sostegno di InvestEU.
    Inizio adesioni 19/07/2023
    Fine adesioni 29/09/2023

    Progetti di internazionalizzazione dell’impresa aventi ad oggetto: (i) consulenze specialistiche e studi di fattibilità per l’internazionalizzazione dell’impresa – inclusa la formazione relativa a tematiche di export e internazionalizzazione – e/o per l’innovazione digitale, tecnologica, di prodotto nell’ottica dell’internazionalizzazione dell’attività d’impresa; (ii) l’ottenimento di certificazioni di prodotto, per la tutela di diritti di proprietà intellettuale, di certificazioni di sostenibilità e innovazione tecnologica. I progetti aventi ad oggetto le attività di cui al punto (i) devono essere regolati tramite il supporto esclusivo di Società di consulenza terze. I progetti aventi ad oggetto le attività di cui al punto (ii) possono essere realizzati direttamente dall’Impresa Richiedente oppure per il tramite di società di consulenza.

    Le spese devono essere sostenute esclusivamente dall’Impresa Richiedente a partire dalla data di ricezione del numero di CUP, ad eccezione di quelle sostenute per il supporto alla presentazione della domanda. Il Contratto di consulenza deve prevedere, a pena di inammissibilità:

    • l’indicazione del/i professionista/i incaricato/i;
    • l’oggetto della prestazione professionale con particolare riferimento alle finalità sopra descritte;
    • l’elenco delle attività da effettuarsi nel periodo di realizzazione del progetto;
    • l’indicazione dei Paesi di destinazione;
    • l’indicazione della durata dell’attività consulenziale;
    • il corrispettivo economico pattuito tra le parti, compresi viaggi e soggiorni;
    • altre eventuali informazioni necessarie alla gestione del rapporto.

    Le spese ammissibili riguardano:

    1. Consulenze per indagini e studi di fattibilità per l’internazionalizzazione finalizzate all’individuazione, allo sviluppo e al rafforzamento della presenza sui mercati esteri di interesse.
    2. Formazione per export/internazionalizzazione: a. Spese per la formazione del management e/o del personale della società richiedente relative alle iniziative di export e internazionalizzazione;
    3. Consulenze per innovazione tecnologica e di prodotto relative ai processi produttivi e alla sostenibilità ambientale.
    4. Certificazioni di prodotto e di sostenibilità ambientale: a. Spese per l’innovazione/adeguamento di prodotto e/o servizio o altre spese finalizzate all’ottenimento di certificazioni internazionali; b. Spese per ottenimento delle licenze di prodotti e/o servizi, registrazione di marchi o altre forme di tutela del made in Italy; c. Spese per consulenze propedeutiche all’ottenimento delle certificazioni.
    5. Spese di supporto al progetto (max 20%) a. Spese di viaggio e soggiorno da parte degli amministratori dell’impresa richiedente; b. Spese di viaggio e soggiorno (incoming) di potenziali partner locali (esclusa la clientela);
    6. Spese consulenziali professionali per le verifiche di conformità alla normativa ambientale nazionale.
    7. Spese per consulenze finalizzate alla presentazione e gestione della richiesta di Intervento Agevolativo per un valore fino a un massimo del 5% dell’importo deliberato. Il riconoscimento delle suddette spese è subordinato alla preventiva trasmissione a SIMEST del Contratto e della dichiarazione di indipendenza del consulente, in fase di presentazione della domanda e/o nelle fasi successive del finanziamento. La domanda potrà riguardare massimo 3 Paesi di destinazione.

    Contributo a fondo perduto + finanziamento agevolato.

    Può essere richiesto il 10% a fondo perduto, fino ad un massimo di € 100.000, in caso di:

    • PMI del Mezzogiorno;
    • PMI in possesso di certificazioni ISO 45001, ISO 14001, SA8000;
    • PMI giovanile o femminile;
    • PMI con quota di fatturato export pari al 20 % degli ultimi due esercizi;
    • PMI innovativa;
    • impresa di qualsiasi dimensione, già in possesso di ISO 45001, ISO 14001, SA8000, che entro la data della prima Erogazione può fornire evidenza di:

    a) aver emesso una Sustainable Procurement Policy (SPP) contenente principi ESG,

    b) adesione di almeno 5 fornitori dell’Impresa Richiedente, con contratti di fornitura stipulati da almeno 12 mesi dalla presentazione della Domanda, a uno o più principi ESG contenuti nell’SPP;

    c) aver avviato un processo di implementazione della suddetta Policy;

    d) piani correttivi in caso di non conformità di uno o più fornitori (ad esempio chiusura rapporto con il suddetto fornitore o diffida e tempo per adeguarsi);

    e) strumenti e modalità di monitoraggio dei fornitori con riferimento al rispetto alla conformità alla suddetta Policy;

    • impresa di qualsiasi dimensione con interessi diretti nei Balcani Occidentali, ovvero che esporta verso i Balcani Occidentali e/o importa dai suddetti Paesi.

    Il requisito deve risultare da un’asseverazione rilasciata secondo le modalità previste da apposito format, redatta da un soggetto iscritto al Registro dei Revisori Contabili tenuto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), sulla base dell’ultimo bilancio.

    Importo minimo dell’intervento pari a € 10.000;

    Importo massimo pari al minore tra:

    • euro 500.000;
    • il 20% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due Bilanci (voce A1 del conto economico);

    L’esposizione complessiva nei confronti di SIMEST non può essere superiore al 35% dei ricavi medi degli ultimi due Bilanci. Il tasso d’interesse agevolato è pari a una percentuale del Tasso di Riferimento indicata dall’Impresa Richiedente, in sede di presentazione della Domanda, tra le seguenti opzioni: – 10%; -50%; – 80%. L’impresa beneficiaria ha facoltà di estinguere il Finanziamento in via anticipata dopo la rendicontazione. Per le imprese con scoring da 3 a 5 deve essere fornita garanzia pari al 10% dell’intervento, per quelle con scoring 6 e 7 deve essere fornita garanzia pari al 20%, per quelle con scoring 8 deve essere fornita garanzia pari al 30%, per quelle con scoring 9 deve essere fornita garanzia pari al 40%. La garanzia può essere fornita sotto forma di garanzia autonoma da parte di istituto bancario o intermediario affidato da SIMEST (link https://www.simest.it/approfondimenti/intermediari-finanziari-affidati), oppure cash collateral, deposito cauzionale o altro.

    Torna su
    Cerca
    Carrello
    Non ci sono prodotti in carrello!
    Continua gli acquisti